本网站使用cookie以提供更好地用户体验。使用我们的cookie继续浏览网页 OK
consolato_canton

ELEZIONI EUROPEE 2009: gli interessati (Italiani temporaneamente all’estero) devono presentare entro il 3 maggio p.v. apposita dichiarazione per l’iscrizione nell’elenco degli elettori.

日:

日/月/年


ELEZIONI EUROPEE 2009: gli interessati (Italiani temporaneamente all’estero) devono presentare entro il 3 maggio p.v. apposita dichiarazione per l’iscrizione nell’elenco degli elettori.
Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia: voto dei cittadini temporaneamente fuori dal territorio dell’Unione Europea per servizio o missioni internazionali.

Con legge n.26 del 25 marzo 2009 sono state approvate le disposizioni per il rinnovo del Parlamento europeo che prevedono l’esercizio del diritto di voto per corrispondenza da parte dei seguenti connazionali temporaneamente presenti in Paesi extra UE:

a) appartenenti alle Forze armate e alle Forze di polizia temporaneamente fuori dal territorio dell'Unione europea in quanto impegnati nello svolgimento di missioni internazionali;
b) dipendenti di Amministrazioni dello Stato, di regioni o di province autonome, temporaneamente fuori dal territorio dell'Unione europea per motivi di servizio, qualora la durata prevista della loro permanenza all'estero, secondo quanto attestato dall'Amministrazione di appartenenza, sia superiore a tre mesi, nonche', qualora non iscritti alle anagrafi degli italiani residenti all'estero, i loro familiari conviventi;
c) professori universitari, ordinari ed associati, ricercatori e professori aggregati, di cui all'articolo 1, comma 10, della legge 4 novembre 2005, n. 230, che si trovano in servizio fuori dal territorio dell'Unione europea presso istituti universitari e di ricerca per una durata complessiva all'estero di almeno sei mesi e che, alla data del decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi, si trovano all'estero da almeno tre mesi, nonche', qualora non iscritti nelle anagrafi dei cittadini italiani all'estero, i loro familiari conviventi.

Coloro che risiedono in un Paese non aderente all’unione Europea e non appartengono alle tre categorie sopraindicate, possono votare per i candidati italiani al Parlamento Europeo recandosi in Italia per esprimere il voto nelle sezioni istituite nel proprio Comune di iscrizione alle liste elettorali.

Per essere iscritti nell’elenco degli elettori ed avvalersi di tale diritto gli interessati devono presentare entro il 3 maggio 2009 apposite dichiarazioni (facsimile) con le modalita’ stabilite dalla citata legge.

Al fine di una corretta informazione generale si invitano gli interessati a consultare il link del Ministero degli Affari Esteri: http://www.esteri.it/MAE/IT/Italiani_nel_Mondo/ElezioniEuropee/default.htm


101