Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_canton

Avvisi

 

Avvisi

 

  • AVVISO IMPORTANTE – RISCHIO INFEZIONE DA MERS

Il Locale Ufficio Affari Esteri ha informato, lo scorso 28 maggio, circa l’avvenuta rilevazione di un sospetto caso di contagio da sindrome MERS in Guangdong. Si tratta di un cittadino coreano giunto nella città di Huizhou in provenienza da Hong Kong. Il paziente si trova attualmente in cura presso l’ospedale della stessa città.
L’acronimo MERS (Middle East respiratory syndrome coronavirus infection) identifica una grave infezione alle vie respiratorie da coronavirus (come la SARS). Rispetto a quest’ultima, la sindrome MERS risulta meno infettiva ma con rischio di mortalità più elevato.
La MERS si manifesta con difficoltà respiratorie acute, febbre alta (superiore a 38°C) e tosse.
Non è ancora noto come si contrae l’infezione da MERS in quanto sono sconosciute sia la fonte del virus che la modalità di trasmissione. Pertanto non è possibile dare consigli specifici sulla prevenzione dell'infezione e si consiglia di seguire le misure generali per prevenire le malattie respiratorie: evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri i sintomi della malattia (tosse e starnuti), mantenere una buona igiene delle mani, evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate. Se ci si ammala durante il viaggio, si deve evitare il contatto ravvicinato con altre persone se si è sintomatici. Si raccomanda di seguire una buona igiene delle vie respiratorie, come starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, utilizzare una mascherina, gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l'uso e lavare spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche.Per saperne di più clicca qui.

 

  • AVVISO IMPORTANTE- FEBBRE DENGUE

Si segnala la presenza endemica di febbre tipo dengue.
La malattia si trasmette attraverso la puntura della zanzara Aedes, particolarmente attiva nelle ore diurne (specialmente le due ore successive all’alba) e nelle ore che precedono il tramonto.
La febbre dengue ha un periodo di incubazione che varia dai 3 ai 14 giorni (in media da 5 a 7 giorni) e si presenta come un’affezione simil-influenzale con febbre, cefalea, dolori osteo-articolari e muscolari.
In presenza di tali sintomi si consiglia di rivolgersi alla più vicina struttura sanitaria evitando qualsiasi autotrattamento farmacologico (in particolare antipiriteci a base di acido acetilsalicitico – aspirina).
Per maggiori informazioni sulla febbre dengue clicca qui.


161